L’HC Cassa Rurale Pontinia fermato (31-31) dal Salerno: le padrone di casa infiammano il pubblico ma la formazione campana riesce a pareggiare all’ultimo respiro

PONTINIA – L’HC Cassa Rurale Pontinia porta a casa solo un punto dal match clou della seconda giornata del campionato di serie A Beretta femminile. La squadra del presidente Mauro Bianchi è stata recuperata all’ultimo respiro dalle campionesse d’Italia in carica del Jomi Salerno che hanno impattato sul 31-31 dopo che il Pontinia, dalla metà del primo tempo in poi, aveva condotto la gara praticamente sempre in vantaggio arrivando anche al massimo vantaggio di 27-23. Alla luce di questo risultato la squadra guidata dai coach Nasta e Bellotti sale a quota tre punti nella classifica del massimo campionato italiano di pallamano femminile e centra il secondo risultato utile consecutivo dopo la vittoria di Padova nel debutto stagionale. 

«Sono molto felice per come abbiamo approcciato questa partita e, per come è andata, forse meritavamo anche qualcosa in più perché è stata una partita combattuta durante la quale abbiamo contenuto con ripieghi abbastanza ordinati le nostre avversarie – spiega Nasta – Ramazzotti e di Giugno si sono messe in mostra e di coronare il lavoro di tutta la difesa. Salerno? È la squadra da battere, una formazione completa e organizzata e soprattuto molto più fisica di qualsiasi altra compagine. Noi ci siamo confrontati con una squadra dall’enorme valore tecnico». Il debutto casalingo è stato anche accompagnato dal ritorno al palazzetto dello sport Marica Bianchi di Pontinia del pubblico, seppur con capienza ridotta.

«Mi ha fatto molto piacere vedere la squadra così determinata e, nonostante qualche assenza, posso dire che siamo sulla buona strada perché solo continuando a migliorarci potremo avere i risultati che ci aspettiamo – ha aggiunto il presidente Mauro Bianchi – sono anche molto felice per il ritorno del pubblico e per il sostegno che questo territorio ci sta dando: siamo orgogliosi di portare la nostra maglia in giro per l’Italia e di far appassionare sempre più persone al nostro progetto». Tra il pubblico anche il sindaco di Pontinia, Carlo Medici, l’assessore allo sport Franco Pedretti, e il delegato provinciale del Coni Alessia Gasbarroni.

Sul campo Panayotova, con 10 gol realizzati, è stata la miglior realizzatrice del Pontinia mentre Manojlovic del Salerno, con i suoi 12 timbri, è stata la top scorer del match. 

Dopo un avvio di partita che aveva visto le campionesse d’Italia avanti (2-3, 3-6) grazie ai tiri dalla distanza di Khavronina e Dalla Costa, il Pontinia batte i pugni sul tavolo con i gol in sequenza di Panayotova e Colloredo che, in trenta secondi, riportano il Pontinia sul 5-6 al tredicesimo minuto di gioco. Il primo vantaggio della squadra laziale, poi, arriva grazie a Barbosu che al 17’ inchioda il risultato sul 9-8 anche se Salerno continua a premere: Bassanese va a segno con il rigore del 10-9 poi la protagonista tra i pali diventa la Di Giugno che prima para il rigore e poi si rende protagonista di una serie di interventi decisivi. Bassanese timbra ancora (12-10) e il primo tempo si chiude sul 13-13. Nella ripresa il Pontinia non si scompone (18-16) e continua a spingere passando dal 20-17 al 27-23. Nel finale Ramazzotti è determinata con alcuni interventi importanti ma, all’ultimo respiro, a quattro secondi dalla sirena, Stettler trova il gol del pareggio (31-31) che, di fatto, chiude il match.

«Sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile, faccio i complimenti ai miei colleghi Nasta e Bellotti, ma faccio i complimenti anche alle mie ragazze perché non hanno mollato fino alla fine sapendo la difficoltà in cui ci trovavamo – ha spiegato Laura Avram, coach del Salerno a fine partita – il Pontinia ha un attacco molto più lungo, con maggiore costruzione e pazienza, ha un margine molto grande di miglioramento anche perché gli mancava ancora qualche elemento e nei prossimi tempi si potrà vedere». 

Nel prossimo turno il Pontinia sarà impegnato nella trasferta in casa del Malo (25 settembre), mentre la prossima sfida casalinga è in programma il 16 ottobre quando, a Pontinia, arriverà il Mezzocorona.

HC CASSA RURALE PONTINIA – JOMI SALERNO 31-31 (13-13 p.t.)
HC CASSA RURALE PONTINIA: Ramazzotti, Podda 5, Squizziato 4, Di Prisco, Conte, Colloredo 1, Di Giugno, Bianchi, Cialei, Davoli, Geminiani, Rueda, Bassanese 6, Panayotova 10, Barbosu 5. All. Nasta – Bellotti
JOMI SALERNO: Ferrari, Dalla Costa 6, Francesconi, Rossomando, Costanzo Serratto, Krnic, Romeo 3, Ilic, Stettler 3, Martinez Bizotto, Manojlovic 12, Napoletano 1, Lauretti Matos 2, Khavronina 4. All. Avram
Arbitri: Castagnino e Manuele. Del: Ardente

 


Giuseppe Baratta
Ufficio stampa Cassa Rurale Pontinia
Pallamano Femminile serie A Beretta
phone +39 335 8334331
me@giuseppebaratta.it
comunicazionepallamanopontinia@gmail.com
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it
HC Cassa Rurale Pontinia
Pallamano Femminile serie A Beretta www.pallamanopontinia.it
PALASPORT MARICA BIANCHI Via Aldo Moro – 04014 Pontinia