L’HC Cassa Rurale Pontinia, con sole otto giocatrici, onora il campionato a Mestrino. Bianchi: «A prescindere dal risultato, le nostre giocatrici hanno combattuto fino alla fine»

PONTINIA – L’HC Cassa Rurale Pontinia, con tantissime defezioni e con solo otto giocatrici a disposizione, onora il campionato e cede (30-21) nella trasferta infrasettimanale sostenuta per poter recuperare la partita in casa del Mestrino. Alla luce di questo risultato, la formazione di coach Giovanni Nasta resta ferma a quota 27 punti, al sesto posto nella classifica della serie A Beretta, con un’altra partita ancora da giocare e in programma sabato prossimo contro l’Oderzo. «A prescindere dal risultato, le nostre giocatrici hanno combattuto fino alla fine e di questo va dato merito a loro che hanno raggiunto il campo da gioco nonostante tutto» ha chiarito il presidente Mauro Bianchi.
La formazione pontina arrivava a questo appuntamento dopo una raffica di partite giocate a distanza ravvicinata, due disputate anche a meno di 24 ore, a causa dei recuperi derivati dallo stop imposto dal Covid. La sconfitta con l’Erice, poi lo scivolone di Malo e il pareggio, all’ultimo secondo nella tana del Ferrara: un tour de force che poi è continuata con l’appuntamento con il Mestrino, nella trasferta sostenuta per poter recuperare la seconda giornata del girone di ritorno. Non tutte le giocatrici sono state a disposizione del tecnico salernitano Giovanni Nasta, alcune indisposizioni hanno costretto così la squadra a partire con un numero limitato di elementi: non c’era l’assistant coach Ciro Iengo e sono mancate alcune protagoniste della stagione. «Questa stagione è, probabilmente, una delle più travagliate della storia dello sport, prima il Covid ci ha fermato in un momento di grande slancio dopo la vittoria di Nuoro, poi la raffica di partite da recuperare, un mix che ha lasciato molti strascichi ma che non ci ha abbattuti – ha chiarito il presidente Mauro Bianchi – siamo stati in campo a Mestrino nonostante le indisposizione, abbiamo rispettato le regole portando avanti il nostro compito giocando la partita pur consapevoli di non essere in buone condizioni e di essere con un organico estremamente ridotto».
Nonostante le incredibili problematiche il Pontinia parte in maniera combattiva e imprime il primo graffio sulla partita con uno scatto d’orgoglio che porta Barbosu e compagne sul vantaggio di 3-5. Le padrone di casa, con la possibilità di avere tante rotazioni e tanti cambi, nel corso del match fanno valere questo vantaggio recuperando e staccandosi (12-7, 14-8 e 16-10) e chiudendo il primo tempo avanti 17-11. Nel corso della ripresa il Pontinia lotta ancora restando agganciato alla partita ma con il Mestrino sempre avanti con un margine di vantaggio. Nel finale di partita Barbosu suona la carica (26-18) poi Bassanese (29-20) e Squizziato (30-21) sono le ultime a mollare.
ALÌ BEST ESPRESSO MESTRINO – HC CASSA RURALE PONTINIA 30-21 (17-11)
ALÌ BEST ESPRESSO MESTRINO: Luchin, Biondani, Cappellaro 3, Casarotto, Casetti, Chiarotto, Jevremovic 6, Kobilica, Lucarini 5, Marcon, Pugliese 2, Rauli 2, Sabbion 1, Schinca 8, Shima, Stefanelli 3. All. Lucarini
HC CASSA RURALE PONTINIA: Bordon, Barbosu 2, Bassanese 7, Bernabei 5, Milkovich, Put, Rueda, Squizziato 6. All. Nasta
Arbitri: Regalia e Greco. Del. Piffanelli

Giuseppe Baratta
Ufficio stampa Cassa Rurale Pontinia
Pallamano Femminile serie A Beretta
phone +39 335 8334331
me@giuseppebaratta.it
comunicazionepallamanopontinia@gmail.com
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it
HC Cassa Rurale Pontinia
Pallamano Femminile serie A Beretta www.pallamanopontinia.it
PALASPORT MARICA BIANCHI Via Aldo Moro – 04014 Pontinia